Come scegliere il miglior repellente per zanzare indoor e outdoor

Molte persone sono alla ricerca di un repellente per zanzare da usare in casa, all’interno delle varie stanze della propria abitazione, ma anche ad esempio da usare nel proprio cortile di casa o nel proprio giardino, che è di fatto uno dei posti della propria casa che sono più soggetti ad ospitare e attrarre diversi tipi di insetti di vario genere, come ad esempio proprio le zanzare. Le zanzare sono sempre state infatti un vero e proprio problema costante in tutta la storia dell’umanità. In alcune aree che hanno più problemi di malaria e dengue rispetto ad altre, c’è una crescente preoccupazione per le persone stesse e per il loro stato di salute dovuto proprio al fatto che si tratta di aree e zone che sono molto note proprio per essere ideali per la proliferazione di zanzare e di altri insetti di vario genere e tipo. I repellenti per zanzare sono ora commercializzati per l’uso sia all’interno che all’esterno. Il mercato oggi è pieno di prodotti diversi che si possono usare di fatto proprio per andare contro le zanzare e altri insetti di questo genere, ma è necessario sapere anche cosa cercare per essere sicuri e certi di ottenere un prodotto di qualità che possa esserci davvero d’aiuto e che possa essere di fatto anche molto efficiente e affidabile, specialmente per garantire i suoi effetti anche nel corso del tempo e non solo di fatto al momento dell’applicazione del prodotto stesso. Ecco alcune cose da cercare per aiutarvi a ottenere il miglior repellente per zanzare per le vostre esigenze.

I repellenti per zanzare devono essere certificati dall’EPA (Environmental Protection Agency). Ci sono molti vaporizzatori che non soddisfano i criteri dell’EPA, quindi dovrete stare attenti a quale scegliere. I migliori saranno etichettati con il logo EPA. I vaporizzatori rilasciano un insetticida non tossico noto come Allethrin. Se da un lato è fastidioso per chi soffre di allergie respiratorie o asma, dall’altro provoca una minima irritazione anche a chi non soffre di allergie.

È stato scoperto che l’uso prolungato dei piretroidi più comunemente usati nei repellenti per zanzare provoca reazioni neuroipallergeniche negli esseri umani. Ciò significa che la persona inizierà a sbuffare e a sbuffare, a sudare e ad avere difficoltà a respirare.

Altro sull’argomento? Clicca qui e visita il sito rimediantizanzare.it.

Aggiungi ai preferiti : permalink.